Amo Libri

La verità sul caso Harry Quebert di Joël Dicker – recensione

Questo thriller di grande successo su uno scrittore bloccato e un sospetto assassino è stato paragonato a Roth, Franzen e Bellow, ma ricorda più Harlan Coben

La verità sul caso Harry Quebert è un fiume in piena, travolge il lettore e lo calamita dalla prima all’ultima pagina.

È il giallo valutato come l’evento editoriale degli ultimi anni: geniale, divertente, appassionante, capace di stregare prima la Francia, poi il mondo intero.

La trama del libro:

La verità sul caso Harry Quebert  oppure (The Truth About the Harry Quebert Affair) arriva con un po’ di fanfara: tradotto in 32 lingue; 2 milioni di copie vendute in un anno; vincitore di tre premi letterari francesi; confronti finali con Roth, Franzen e Bellow.

Un revisore dovrebbe ignorare tutto ciò, ovviamente – anche quando il libro in discussione include un commento acido sull’hype editoriale – ma devo menzionarlo per correttezza.

Tante critiche sembrano essere state colpite alle spalle dal romanzo di Dicker, che non posso essere sicuro manchi qualcosa nel presentare quello che potresti chiamare un rapporto di minoranza.

Vedono un capolavoro; Vedo un page-turner completamente ordinario, amabilmente amabile e ben aerato che non fa nulla di interessante in termini letterari.

Il protagonista del romanzo di Dicker è Marcus Goldman, un giovane superficiale, bello, affamato di lode, il cui primo romanzo lo ha reso ricco e famoso.

Ha frequentato un attore, si è preso gioco delle feste di New York e si è goduto la sua celebrità.

Ma il lavoro sul secondo libro non è andato da nessuna parte, e con una scadenza e una possibile causa legale incombente, il mostro bloccato si reca nella città di Somerset, nel New Hampshire rurale, per riconnettersi con Harry Quebert, il suo professore e mentore universitario.

Poco dopo, il corpo di Nola Kellergan viene scoperto nella proprietà di Quebert. Nola era una ragazza di 15 anni che era scomparsa 33 anni prima e il cui rapitore, nonostante alcuni indizi allettanti, non fu mai trovato.

Sepolto con lei è un manoscritto del celebre libro di Quebert, una storia d’amore chiamata L’origine del male (The Origin of Evil) che è stata ispirata (come il mondo scopre ora) da una relazione segreta con Nola.

Non sembra buono per il vecchio Quebert. Però Marcus, fedele al suo insegnante, si propone di cancellare il suo nome, e presto il suo editore gli offrirà un anticipo di svariati milioni di dollari per un libro sulle azioni oscure che circondano la morte di Nola.

Questa premessa potrebbe essere il motivo per cui molti critici l’hanno visto più che un potboiler: a prima vista sembra meta-funzionale.

Tratta sul processo di scrittura di un libro da parte di uno scrittore; il quale parla degli eventi che circondano un secondo scrittore che scrive un altro libro; il secondo scrittore in questione fu l’uomo che insegnò al primo a scrivere in primo luogo.

Inoltre, mentre il romanzo si svolge, i suoi capitoli sono intervallati da citazioni dal consiglio letterario di Quebert a Goldman (il primo capitolo proprio inizia: “Il primo capitolo, Marcus, è essenziale …”), e un grafico indica quanto lontano attraverso il romanzo noi siamo.

Ma tutta quella ricorsione fa poco tematicamente. È proprio lì. Il business della scrittura non è reso in modo più dettagliato rispetto alle macchine da scrivere pietose sui crediti di: La signora in giallo.

Scrittori bloccati fissano computer portatili vuoti o scrivono la stessa parola più e più volte come il ragazzo di The Shining.

In effetti, il tono dell’intera faccenda – e intendo questo come un complimento – ha la piacevole leggerezza di una delle uscite di Jessica Fletcher.

C’è una commedia geniale, per esempio, nella forma di un toporagno socialmente ambizioso che gestisce la cena locale e il marito senza speranza; e a Marcus viene data una madre ebrea che mostra tutti i segni di essere stata acquistata dal Discount Jewish Mother Superstore: “Oh, Markie, perché chiamarmi se vuoi solo farmi soffrire”. Risate economiche, ma buone.

Questo è più o meno il livello su cui funziona. In modalità thriller, otterrai scambi come questo: “Sono sull’Interstatale. Vedrò Elija Stern.” Quindi pensi davvero che sia confuso in tutto questo?” “È esattamente quello che spero di scoprire.” “Sei completamente pazzo, Goldman. Ecco cosa mi piace di te.” Il dialogo espositivo potrebbe essere meno goffo nell’originale francese che nella traduzione di Sam Taylor, ma ne dubito.

Ciò che il libro fa bene è ciò che tutti i bravi thriller dovrebbero: gira e rigira.

Qui abbiamo una storia di Outsider-in-a-small-town in cui nulla è come sembra, tutti hanno qualcosa da nascondere, l’innocente vittima ha Segreti Oscuri e così via.

Mentre ti avvicini alle ultime 100 pagine, c’è un rumore sibilante mentre l’autore entra in modalità intensa, lanciando rivelazioni, aringhe rosse e switcheroos ad un ritmo fino a quel momento senza eguali al di fuori della lettura veloce di un romanzo di Harlan Coben.

La verità sul caso Harry Quebert
La verità sul caso Harry Quebert

Informazioni gernerali sul libro La verità sul caso Harry Quebert:

Prima pubblicazione:19 settembre 2012
Autore:Joël Dicker
Titolo originale:La vérité sur l’affaire Harry Quebert
Lingua originale:Francese
Premi:Prix Goncourt des Lycéens, Grand Prix du roman de l’Académie française
Pagine:670
Generi:Romanzo, mistero, finzione

Informazioni generali sull’autore Joël Dicker:

Joël Dicker è nato il 16 giugno 1985 a Ginevra, nella zona francofona della Svizzera, figlio di una bibliotecaria e di un insegnante di francese, pronipote dell’avvocato e politico di estrema sinistra Jacques Dicker (1879-1942), ebreo russo emigrato in Svizzera e naturalizzato nel 1915.

Tutti i libri di Joël Dicker

La verità sul caso Harry Quebert: Serie tv

Basata sul nostro romanzo di Joël Dicker è stato realizzato un adattamento televisivo con lo stesso titolo “La verità sul caso Harry Quebert“.

Presentato nel corso della prima edizione del Canneseries, tenutosi a Cannes dal 4 all’11 aprile 2018.

La miniserie conta dieci episodi, per la regia di Jean-Jaques Annaud. Il cast include Patrick Dempsey, scelto per il ruolo del protagonista Harry Quebert.

Ha debuttato su Sky Witness nel Regno Unito e in Irlanda il 4 settembre 2018, mentre in italia è stata trasmessa nel settembre 2019.

Il trailer video sky

Da dove possiamo acquistare il libro La verità sul caso Harry Quebert?

Potete facilmente acquistare il libro dal sito Web di Amazon. La versione copertina flessibile costa 14,15 euro e 8,99 per il formato Kindle, e la spedizione è gratuita.

Potrete anche usare il Bonus Cultura con il Bonus Carta del Docente per acquistarlo dal seguente link:

Compra Ora

Leggi anche:

Tags
Amo Intelligenza autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close