Amo Film

Le Ali della Libertà: recensione

Nota: questa recensione potrebbe contenere spoiler.

Le Ali della Libertà, “The Shawshank Redemption” si concentra su due uomini, Andy Dufresne e Red.

  • Andy è stato ingiustamente accusato di aver ucciso sua moglie e il suo amante e, di conseguenza, gli sono stati dati due ergastoli.
  • Red, un veterano del sistema carcerario, continua a sopportare le sue circostanze limitate.

Un giorno, i due uomini si incontrano nella prigione di Shawshank, preparando il terreno per un’amicizia magica.

Sappiamo tutti come alcuni film specifici diventino una forma di ipnotismo. Quei film sono rari, ma anche più raro è un film che diventa una forma di grande spiritualità.

In questo caso specifico, “Le Ali della Libertà” è la medicina cinematografica, in grado di tirarci fuori dalla disperazione e guidarci verso un percorso più luminoso e più utile.

Frank Darabont, scrittore e regista, mostra la potente essenza del romanzo originale di Stephen King. Capisce che la condizione umana è il motore che gestisce ogni storia di Stephen King.

Un sacco di film più brevi accelera attraverso gli aspetti emotivi, basandosi maggiormente sullo spettacolo del cinema.

Ci danno sguardi rapidi e sottosviluppati alle emozioni umanistiche, dando vita a personaggi che sembrano meno reali.

Il film di Darabont, d’altra parte, sfrutta al massimo i suoi 138 minuti di durata.

Abbraccia il suo ritmo più lento e sceglie di approfondire conversazioni cariche di emozioni, creando un’esperienza cinematografica che ci catapulta in un’estensione della comunità carceraria.

Leggi la nostra lista dei 6 migliori film su netflix

Informazioni generali sul film “Le ali della libertà”:

Data di rilascio: 10 febbraio 1995 (Italia)
Direttore: Frank Darabont
Titolo originale:The Shawshank Redemption
Nomination: Oscar per il miglior film, Oscar per il miglior attore
Premi: Premio Oscar giapponese per il miglior film in lingua straniera

Le ali della libertà: la storia

Le ali della libertà: storia
Red e Andy

La storia delle ali della libertà è narrata da “RedRedding (Morgan Freeman), che è stato dentro le mura della prigione di Shawshank per molto tempo ed è il suo imprenditore principale.

Può procurarti tutto ciò di cui hai bisogno: sigarette, caramelle, anche un piccolo sasso come potrebbe usare un geologo dilettante.

Un giorno lui e i suoi compagni guardano scaricare l’ultimo carico di prigionieri e fanno scommesse su chi piangerà durante la loro prima notte in prigione e chi no.

Red punta su un ragazzo alto e magro di nome Andy Dufresne (Tim Robbins), che sembra una bambina nel bosco.

Ma Andy non piange e Red perde le sigarette che ha scommesso.

Andy si rivela una sorpresa per tutti in Shawshank, perché dentro di lui c’è un serbatoio così potente di determinazione e forza che nulla sembra spezzarlo.

Come abbiamo detto prima, Andy era un banchiere all’esterno ed è qui (in Shawshank) per omicidio.

Apparentemente è innocente, e ci sono molti tipi di dettagli che riguardano il suo caso, ma dopo un po’ assumono una sorta di irrealtà; tutto ciò che conta all’interno della prigione è la sua stessa società – chi è forte, chi non lo è – e il passare del tempo misurato.

La narrazione della storia di Red gli permette di parlare per tutti i prigionieri, che percepiscono una fortezza e integrità in Andy che sopravvive negli anni.

Andy non lecca il culo. Non si tirerà indietro. Ma non è violento, solo formidabilmente sicuro di se stesso.

Per il guardiano (Bob Gunton), è sia una sfida che una risorsa; Andy sa tutto della contabilità e della preparazione fiscale, e in breve tempo è stato trasferito dal suo lavoro in prigione in biblioteca e assegnato all’ufficio del guardiano, dove si siede dietro una macchina addizionatrice e tiene sotto controllo i guadagni mal guadagnati del guardiano.

La sua fama si diffonde e alla fine controlla le tasse e i piani pensionistici per la maggior parte dei funzionari del sistema carcerario locale.

Ci sono momenti chiave nel film, come quando Andy usa il suo peso per ottenere delle birre fredde per i suoi amici che stanno lavorando a un tetto.

O quando fa amicizia con il vecchio bibliotecario della prigione (James Whitmore). Oppure quando oltrepassa i suoi confini e viene gettato in isolamento.

Ciò che stupisce tranquillamente tutti nella prigione – e anche noi – è il modo in cui accetta il buono e il cattivo come parte di uno schema più ampio di quello che solo lui può vedere fino in fondo.

La collaborazione tra i personaggi interpretati da Tim Robbins e Morgan Freeman è cruciale per il modo in cui la storia delle ali della libertà si svolge.

Questo non è un “dramma carcerario” in alcun senso convenzionale della parola. Non si tratta di violenza, rivolte o melodramma.

La parola “redenzione” è nel titolo (The Shawshank Redemption) per un motivo.

Il film è basato su una storia, Rita Hayworth e Shawshank Redemption, di Stephen King, che è abbastanza diversa dalla maggior parte del lavoro di King.

L’orrore qui non è del tipo soprannaturale, ma del tipo che scaturisce dalla realizzazione di 10, 20, 30 anni di vita di due uomini che non sono mai stati ripresi nella stessa immutabile routine quotidiana della prigione.

Le ali della libertà – trailer ufficiale – (1994)

Il cast del film Le ali della libertà:

Tim Robbins: Andy Dufresne
Morgan FreemanEllis Boyd ‘Red’ Redding
Bob Gunton Bob GuntonWarden Norton
William Sadler William SadlerHeywood
Clancy Brown Clancy BrownCaptain Hadley
Jude Ciccolella Jude CiccolellaGuard Mert
Joseph Ragno Joseph RagnoErnie
David Proval David ProvalSnooze
Brian Libby Brian LibbyFloyd
Neil Giuntoli Neil GiuntoliJigger
Larry Brandenburg Larry BrandenburgSkeet
Tags
Amo Intelligenza autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close